.Mostra Riccardo Curti

“Semi di segni” è il titolo della nuova mostra di opere Riccardo Curti che verrà inaugurata venerdì 7 giugno alle 18 al Cantiere Barche 14, in stradella delle barche 14 a Vicenza.

 

La mostra è curata da Giovanna Grossato, con presentazione di Dino Marangon, autore del testo in catalogo edito da Ronzani Editore. Seguirà “Musica d’oltremare: canzoni e danze del Venezuela” con l’ensemble “Zarabanda”.

È aperta fino al 23 giugno, da venerdì a domenica dalle 10 alle 13, dalle 16 alle 19. Ingresso libero.

Riccardo Curti (1957) un pittore in continua evoluzione sui criteri dell’operazione artistica e sui suoi significati. Si è diplomato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia con Emilio Vedova. Negli anni ’80 affronta un mondo artistico profondamente stravolto ma non sempre a lui consono avendo avuto come maestri i protagonisti dell’astrattismo. Curti con un atteggiamento empirico interpreta l’arte ma comunque volto alla salvaguardia della pittura da molti assediata e considerata sulla via dell’estinzione. Vi è però, in questa scelta, la parallela volontà di apertura al gesto e, soprattutto, al segno come espressione di una tensione interiore.