.Notte bianca Vicenza

Notte bianca 2019 a Vicenza, tre serate di musica con tante iniziative dal 5 al 7 luglio.

Venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 luglio la Notte bianca 2019 sarà particolarmente coinvolgente grazie a tanta musica, la vera protagonista, a cui faranno da corollario tanti altri eventi anche dal profilo culturale: presentazioni di libri, conferenze, percorsi guidati, mostre, mercatini, spettacoli, animazione per bambini. Non mancheranno aree ristoro con lo street food. Inoltre la serata di domenica sarà dedicata alla beneficenza. Sabato 6 luglio i negozi rimarranno aperti anche la sera mentre in corso Palladio si esibiranno artisti di strada.

In questa edizione verranno coinvolte tutte le piazze principali del centro storico: piazza dei Signori, piazza Matteotti, piazza Biade, piazza delle Erbe, contra’ Garibaldi, piazza Duomo, e poi piazza Castello, piazza San Lorenzo e l’intero corso Fogazzaro fino a piazzetta Carmini.

“Tutte le piazze del centro storico saranno palcoscenico della Notte bianca nel week end che segna l’avvio della stagione dei saldi in modo da coinvolgere i commercianti che garantiranno l’apertura dei negozi, anche in orario serale, sabato 6 luglio – ha spiegato l’assessore alle attività produttive Silvio Giovine -. Quest’anno la Notte bianca cresce proponendo ben tre giorni di divertimento con la musica come principale protagonista a cui si affiancheranno proposte culturali, spettacoli, animazione per bambini e non potranno mancare originali mercatini e aree ristoro. La Notte bianca per la prima volta sarà plastic free – ha annunciato Giovine -, grazie alla condivisione con tutti gli esercizi commerciali e naturalmente con i rivenditori di alimenti e bevande che temporanemente occuperanno le piazze. Si tratta di una proposta sperimentale che ci consentirà di evitare così di accumulare plastica utilizzando dei materiali di più rapido smaltimento. In accordo con il sindaco prevediamo di studiare un’ordinanza che dia concretezza e continuità a favore della sostenibilità ambientale. Desidero inoltre sottolineare l’importante contributo dei commercianti dal punto di vista della raccolta fondi a sostegno dell’iniziativa, che conferma l’andamento già evidente durante le festività natalizie e che manifesta uno spirito di collaborazione che potrà portare buoni frutti”.