.Villeggendo edizione 2019

Zigzagando tra ville e libri, un itinerario in provincia a caccia di autori

Di Elisabetta Badiello

Metti una villa con la sua storia, un autore che si racconta e un pubblico con tanta curiosità ed ecco servito l’evento dell’estate: Villeggendo edizione 2019! Nate nel periodo della Serenissima Repubblica le Ville Venete aprono le porte a un festival letterario che, giunto alla quinta edizione, si rinnova coniugando la scoperta del nostro patrimonio storico artistico con la cultura e il pensiero contemporaneo.

Un percorso alla scoperta della nostra ricchezza architettonica, tra le province di Vicenza e Padova, spazi che diventano luogo d’incontro e fermento di idee.

Un libro può essere un semplice passatempo, un modo per abbandonare i propri pensieri e tuffarsi nel turbine della narrazione ma può anche immergerci in un’altra vita, un’esperienza profondamente condivisa, può diventare uno stimolatore di idee, un attivatore di pensiero e connessioni. Quante sorprese si possono scoprire tra le pagine!

Villeggendo ci invita di ascoltare l’autore in un contesto straordinario, rigorosamente a ingresso libero, proponendo scrittori, giornalisti e opinionisti tra ville, piazze e castelli.

Avviato con il primo appuntamento il 20 maggio, il Festival proseguirà al ritmo di un incontro al giorno, fino alla data del 28 giugno chiudendo a Villa Barbarigo di Noventa Vicentina con la scrittrice Stefania Andreoli.

Due gli appuntamenti in città a giugno. Il 17 in Piazza dei Signori sarà ospite Vito Mancuso, teologo, docente di Teologia moderna alla Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, noto per il suo impegno nella costruzione di una teologia laica. Direttore di una collana dedicata all’interpretazione laica della spiritualità edita da Fazi, dal 2009 collabora con la “Repubblica”.

Sempre a Vicenza, a Villa Curti, il 20 sarà la volta di Angelo Panebianco. Editorialista del “Corriere della Sera” è professore ordinario di Scienza Politica all’Università di Bologna.

L’invito è però quello di non fermarsi in città ma di approfittare dell’occasione offerta da Villeggiando per disegnare un proprio personale itinerario in provincia, da costruire sulla base dei luoghi, oppure degli ospiti, certi di non restare delusi.

Il 10 giugno il Festival ci porta a Bagnolo di Lonigo, ospiti di Villa Pisani Bonetti con Giordano Bruno Guerri, scrittore e giornalista, specializzato nel ventennio fascista e sui rapporti tra stato e chiesa.

Il 12 sarà invece la volta di Paolo Crepet, personaggio molto conosciuto a Vicenza, che sarà a Pojana Maggiore in Villa Pojana. Psichiatra e sociologo dal 2004 è direttore scientifico della Scuola per Genitori promossa da Confartigianato Vicenza. Ancora il 14 sarà la volta di Tommaso Labate a Villa Pisani di Bagnolo di Lonigo. Dagli inizi carriera a “Il Riformista”, dal 2012 collabora con il “Corriere della Sera” dove si occupa di politica interna. Spesso presente sul piccolo schermo ha condotto su La7 le trasmissioni In Onda e Fuori Onda.

Ed è solo un assaggio… •

Per informazioni: info@villeggendo.it

Per restare aggiornato, in tempo reale, è possibile scaricare

l’app Villeggendo disponibile su Android e Apple.